News & Projects

11.11.11.11 Espace Young 2017

11.11.11.11 Espace Young 2017

Scelto il “Best Award”
di “11.11.11.11 Espace Young”

Sabato alle ore 11 e 11 verrà proclamato il nome del vincitore della quinta edizione del talent per giovani artisti promosso da Espace La Stanza

La giuria 2017 del talent per giovani artisti di “11.11.11.11 Espace Young”, presieduta quest’anno da Aron Demetz, artista gardenese di fama internazionale, e composta dal critico d’arte Heinrich Schwazer, dalla fotografa dei vip Francesca Witzmann e dalla ideatrice della rassegna Laura Piovesan Schutz, ha completato l’esame dei lavori dei 40 artisti che hanno partecipato quest’anno alla quinta edizione dell’award promosso dal Circolo Culturale La Stanza.
Il nome del vincitore unico del “Best Award” di “11.11.11.11 EspaceYoung” verrà annunciato ufficialmente sabato 11 novembre alle ore 11 e 11 minuti presso la sede di Espace La Stanza in via Orazio 34 in occasione dell’inaugurazione della mostra dei finalisti. Verranno altresì annunciati i nomi del vincitore della sezione “Best Award under 20” e del vincitore del “Most innovative artwork”, riconoscimento speciale che viene assegnato personalmente dal presidente del Circolo La Stanza Pietro Marangoni e che premia il giovane artista più innovativo nella tecnica e nei contenuti. L’assegnazione del premio “McGallery” con relativo acquisto dell’opera da parte dello storico main sponsor, il McDonald’s con McDrive di via Buozzi, e il premio del pubblico verranno invece annunciati in occasione della premiazione ufficiale sabato 2 dicembre. Al vincitore del “Best Award”, come per tradizione viene offerta una mostra personale nel corso dell’anno successivo onde permettere ai giovani di talento di poter contrare su una ribalta personale che possa consentire loro l’avvio di una carriera artistica di successo come è già arriso agli assegnatari dei “Best Award” delle passate edizioni di “11.11.11.11 Espace Young” da Cornelia Lochmann, a Luca Bresadola, a Sara Di Nasso e Lorenzo Casini, a Luca Zuccolo e Ginevra Fanolla.
Il talent per giovani artisti “11.11.11.11 Espace Young”, oltre che da McDonald’s via Buozzi, è da sempre sostenuto anche dall’assessorato alla cultura della Provincia Autonoma di Bolzano, dalla Regione Trentino Alto Adige e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano.

www.espaceyoung.it 

Dettagli   
 Aron Demetz presidente di giuria a  “11.11.11.11 Espace Young”

Aron Demetz presidente di giuria a “11.11.11.11 Espace Young”

Al via la quinta edizione del talent artistico del Circolo Culturale La Stanza

Bolzano. Sarà Aron Demetz, il giovane artista gardenese assurto ormai a fama internazionale, a presiedere la giuria della quinta edizione di “11.11.11.11 EspaceYoung”, l’ambito talent per under 35 organizzato dal Circolo culturale La Stanza di Bolzano. Assieme ad Aron Demetz la giuria 2017 sarà composta anche dal noto critico d’arte Heinrich Schwazer, dalla fotografa dei vip Francesca Witzmann e dall’ideatrice dell’innovativo contest artistico Laura Piovesan Schütz.
“11.11.11.11 Espace Young, il nostro contest del tutto gratuito che punta a scoprire e sostenere giovani talenti, – osserva Pietro Marangoni, presidente del Circolo Culturale La Stanza di Bolzano – è cresciuto rapidamente grazie anche all’assoluta caratura dei componenti delle giurie. Basti pensare ai nomi dei giurati delle edizioni precedenti, quali Kiddy Citny, Carla Tolomeo, Peter Senoner, Paul Thuille, Elisabeth Hölzl, Jakob De Chirico, Arnold Tribus, Matteo Danesin, Peppi Tischler, Pierina Rizzardi, Fiorenzo Degasperi, Stefano Favaretto. Poter contare sulla presidenza di Aron Demetz, un grande artista contemporaneo, è quindi un onore e una garanzia di qualità nell’individuazione di nuovi nomi che possano aggiudicarsi il nostro award”.
“11.11.11.11 Espace Young” nelle sue precedenti quattro edizioni ha lanciato alcuni giovani artisti che già si stanno affermando a chiare lettere. Basti pensare alla pittrice bolzanina Cornelia Lochmann, al fotografo Luca Bresadola, a Sara Di Nasso e al film maker fiorentino Lorenzo Casini.
In questi giorni è in corso all’Espace La Stanza la mostra-premio spettante ai vincitori della passata edizione Luca Zuccolo e Ginevra Fanolla.
Venerdì 3 novembre alle ore 18 scade invece il termine per la presentazione delle opere che parteciperanno alla quinta edizione del contest che, come vuole ormai la tradizione, verrà inaugurata alle ore 11 e 11 minuti di sabato 11 novembre, ovviamente all’Espace La Stanza.


Espace La Stanza, Via Orazio 34 a, Bolzano.
www.espaceyoung.it

Dettagli   
FERPI AL FESTIVAL DELLE PROFESSIONI

FERPI AL FESTIVAL DELLE PROFESSIONI

FERPI ACCENDE IL DIBATTITO SUL RAPPORTO TRA GIUSTIZIA E COMUNICAZIONE E SVELA I SEGRETI DEL NETWORKING EFFICACE AL FESTIVAL DELLE PROFESSIONI.

Il 19 ottobre, doppio appuntamento a Trento e Rovereto promosso dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI) al Festival delle professioni.

Trento, ottobre 2017 – Imperdibile occasione di incontro tra professionisti e cittadini, la sesta edizione del Festival delle Professioni, in programma, dal 19 al 21 ottobre a Trento, Rovereto e Mezzolombardo, vede la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana protagonista del dibattito che affronterà il tema della #rete, intesa come sviluppo delle sinergie tra professionisti, il prossimo 19 ottobre con due appuntamenti:

Litigation Pr, circo mediatico e verità del processo, in programma a Trento, alla Fondazione Caritro, dalle 11 alle 13 e il workshop formativo “ Le 5 regole d’oro per il networking efficace tra e con i professionisti,” organizzato a Rovereto, nella sede cittadina della Fondazione Caritro, dalle 17 alle 19.

Le professioni svolgono una funzione imprescindibile di protezione dei valori essenziali della nostra società e la loro trasformazione ed evoluzione è punto focale della crescita competitiva del paese. Proprio questo, nell’incontro Litigation Pr, circo mediatico e verità del processo, FERPI, la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, presente anche in Trentino Alto-Adige con circa una decina di associati, propone, col Gruppo di lavoro “Comunicare le professioni”, una riflessione a più voci sul rapporto tra giustizia e comunicazione e sul ruolo di avvocati, comunicatori, media e clienti così da favorire un percorso condiviso tra le diverse professioni e porre le basi per una concreta via italiana alle Litigation PR, l’attività di gestione della reputazione di un cliente o una organizzazione in occasione di controversie legali. Moderati da Filippo Nani, consigliere Nazionale FERPI, ne discutono: Laura Calciolari, consulente organizzativa per gli studi professionali, autrice del volume Litigation PR; Nicola Canestrini, avvocato penalista, già Presidente della Camera Penale di Trento; Fabrizio Franchi, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Trentino-Alto Adige; Andrea Arrigo Panato, dottore commercialista e revisore legale e Roberta Zarpellon, curatore del volume Litigation PR e coordinatrice del gruppo di lavoro FERPI “Comunicare le professioni”.
Nel pomeriggio, a Rovereto, con il workshop formativo Le 5 regole d’oro per il networking efficace tra e con i professionisti,” si affronterà il tema del “fare rete” tra professionisti, sempre più una necessità per trovare nuovi sbocchi lavorativi o cogliere opportunità. Ma quali sono gli elementi per fondare un networking efficace? E gli errori più comuni da evitare?

Attraverso il workshop il territorio delle professioni verrà attraversato scoprendo le migliori strategie e il valore di un’attenta programmazione che passa dalla relazione e da un’analisi efficace per arrivare a confrontarsi con tre case history dalle quali trarre ispirazione. L’incontro prevede una prima parte, introdotta da Stefania Cipriani, dedicata ad approfondire il tema del NETWORKING e PROFESSIONI curata da Stefano Martello, membro del gruppo di lavoro FERPI “Comunicare le professioni”. Nella seconda parte, Ada Sinigalia conduce un confronto su tre case history di successo intervistando: Elisabetta Baldo, presidente VEGA (Veronesi Giuriste Associate), Marco Piccolroaz, presidente CITRAC (Circolo Trentino per l’Architettura Contemporanea) e Monica Tasin, progetto Scintille, del Consiglio Nazionale Ingegneri. A conclusione dell’evento, un aperitivo di networking permetterà ai partecipanti di mettere subito in pratica quanto appreso.
FERPI-Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, nata nel 1970, rappresenta i professionisti che operano nel settore delle relazioni pubbliche la cui attività si identifica nella creazione, sviluppo e gestione di sistemi di relazione per singoli, imprese, enti, associazioni, amministrazioni pubbliche con i pubblici che influenzano il raggiungimento dei propri obiettivi. Presente in Trentino-Alto Adige con una decina di soci, la Federazione è impegnata con il gruppo di lavoro “Comunicare le professioni intellettuali”, nella diffusione e divulgazione del valore della comunicazione nelle professioni. Info: www.ferpi.it
L’intero programma del FESTIVAL DELLE PROFESSIONI su http://www.festivaldelleprofessioni.it/

Dettagli   
BUSONI Concorso pianistico

BUSONI Concorso pianistico

Va in Cina il Premio Rotary Bolzano del 61° Concorso pianistico Busoni
E’ stato assegnato a Xingyu Lu, giovane pianista cinese di soli 18 anni, il premio offerto dal Rotary Club di Bolzano-Bozen nell’ambito del 61° Concorso pianistico internazionale Ferruccio Busoni. Il premio è stato conferito nel corso della premiazione ufficiale svoltasi in un Teatro Civico gremito di appassionati della musica. Al termine del concerto dei finalisti il primo premio assoluto è stato assegnato al giovane talento croato Ivan Krpan.
Xingyu Lu, classificatosi al quinto posto della graduatoria finale stilata della giuria presieduta dalla giapponese Mari Kodama, è stato premiato da Pietro Marangoni, presidente del Rotary Club Bolzano Bozen. Il presidente Marangoni, nel congratularsi con il giovanissimo pianista di Pechino, gli ha anche augurato una carriera di successo al pari di quella che ha arriso, nel recente passato, anche agli altri assegnatari del prestigioso “Premio Rotary” nell’ambito del Busoni. Il Rotary Club Bolzano Bozen da anni è infatti impegnato nel concreto sostegno del concorso pianistico Busoni quale eccellenza della cultura cittadina e fucina di giovani artisti destinati a fama internazionale.

Dettagli   
PASSAGGI E PERMANENZE AD ALTINO. DALL'ANTICHITA' ALLA GRANDE GUERRA

PASSAGGI E PERMANENZE AD ALTINO. DALL'ANTICHITA' ALLA GRANDE GUERRA

Il Museo Archeologico Nazionale di Altino organizza un ciclo di quattro appuntamenti: 
"Passaggi e permanenze ad Altino. Dall'Antichità alla Grande Guerra"

Sabato 2 settembre - domenica 15 ottobre 2017

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO VIA SAN ELIODORO 56, ALTINO DI QUARTO D’ALTINO (VE) – TEL. 0422 789443

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_2068774195.html

https://www.facebook.com/companatiche/
http://www.saperesapori.org/Associazione/SapereSaporiVeneto.aspx

Dettagli   
“VINUM ANNI 2017”

“VINUM ANNI 2017”

“VINUM ANNI 2017”
Sabato 22 luglio 2017 alle 18 nel Museo Romano di Augsburg, uno tra i più importanti della Germania verranno presentate le regioni vitivinicole che si susseguono lungo l’itinerario della via Claudia Augusta. Una giuria internazionale di sommelier conferirà il premio “VINUM ANNI 2017“ ai vini prescelti tra quelli delle Cantine partecipanti.
I migliori vini saranno premiati con una medaglia d’oro.
L’appuntamento vede la sua 1^ edizione ad Augsburg, l'antica Augusta Vindelicorum, prestigiosa città fondata nel 15 a.C. in onore dell’Imperatore Augusto. L'evento è stato organizzato e promosso a livello internazionale da Marketing Club Augsburg, “Regio Augsburg Tourismus GmbH”, Römisches Museum Augsburg, Via Claudia Augusta.

Già 2000 anni fa lungo la Via Claudia Augusta si commerciava e si trasportava il vino. Un celebre rilievo lapideo raffigurante un commerciante di vini conservato nel Museo Romano di Augsburg ne è una delle importanti testimonianze. Ricollegandosi alla sua storia millenaria, il commercio vinicolo riprende con grande slancio ad essere promosso lungo la prima strada romana ad attraversare l’Europa varcando le Alpi. L’obiettivo è incentivare l’offerta e il consumo di una sempre maggiore quantità di vini proveniente dalle regioni situate lungo la via romana. L’interesse è rivolto anche ai mercati posti al di fuori del corridoio dell’antica strada, dove le produzioni vinicole potranno riscuotere maggiore attenzione presentandosi tutte assieme e quindi con più forza sotto il marchio della Via Claudia Augusta. Un progetto che si avvale della promozione turistica su questi mercati internazionali.

Dettagli   

"Aiutiamo l'Africa in Africa"

QUATTRO "POZZI" PER TENONROU NEL BENIN

I Rotary Club di Merano, Bolzano, Bressanone, Innsbruck, München Grünwald e München Nynphenburg hanno donato 105.668 dollari al Gruppo Missionario "Un pozzo per la vita".

La conferenza stampa si è tenuta lunedì 12 giugno al Parkhotel Laurin a Bolzano.

Acqua per l'igiene e la salute, ma anche per promuovere lo sviluppo agricolo: è l'obiettivo del progetto sostenuto in Benin dai Rotary Club di Merano, Bolzano, Bressanone, Innsbruck, München Grünwald e München Nynphenburg in collaborazione con quello di Parakou, seconda città del Paese dell'africa Occidentale, e con il Gruppo Missionario "Un pozzo per la vita" Merano (GMM) e la Caritas dell'Arcidiocesi di Parakou.

Il progetto s’inquadra nelle numerose attività svolte in occasione del centenario della Rotary Foundation, che durante gli ultimi 100 anni, tra le molte operazioni di sostegno e solidarietà, ha speso 3 miliardi di dollari per debellare la polio, supportata dalla Bill & Melinda Gates Foundation.

Dettagli   
ARRIVANO LE PECORE!

ARRIVANO LE PECORE!

MOSTRA EVENTO

La pecora è una antichissima compagna dell’uomo e la si trova in ogni continente. Un animale con ruolo da protagonista nella mitologia, nell’arte, nelle religioni, nella storia e in tante narrazioni. La pecora riscalda con la sua morbida lana, delizia i palati con i suoi formaggi ed anche le sue carni sono ottime.

Il concept della mostra è di Laura Piovesan Schütz, collezionista di pecore di ogni tipo e forma. Assieme alla sua agenzia LPS Communication ha voluto creare un evento multisensoriale con opere d’arte e oggetti di vario genere a tema e una stanza emozionale piena di morbidi tappeti di lana e …
Progetto realizzato in collaborazione con il Circolo Culturale La Stanza.

INAUGURAZIONE 2 MAGGIO 2017 ORE 18.00 con degustazione di pecorini

ESPACE LA STANZA VIA ORAZIO HORAZ STR. 34 BOLZANO BOZEN

LA MOSTRA è visitabile LU-VE 17.30-19-30 SA 10.00-12.00 FINO AL 13.05.2017

COPYRIGHT FOTO ADOLFO MALACARNE

Con opere di: Eugene Verboeckhoven, Rainer Bonk & Bertamaria Reetz, Sieglinde Tatz Borgogno, Giorgio Broz, Stefano Favaretto, Adolfo Malacarne, Pierina Rizzardi, Cristina Rossato, Valentina Stecchi

Dettagli   
50 ANNI HOTEL TERME ANTONIANO

50 ANNI HOTEL TERME ANTONIANO

Una bella storia da raccontare che dura da 50 anni

Era il 20 aprile 1967 ...

Il momento clou dei festeggiamenti dell'Hotel Terme Antoniano è un progetto “verde“, che sta molto a cuore a Maria Rosa e Marika Bernardi, titolari dell'Hotel Terme Antoniano a Montegrotto Terme. Un progetto ecologico in sintonia con l’amore delle signore Bernardi per le cose naturali e genuine , che prevede la creazione di una passeggiata di alberi “famosi” nel giardino dell’hotel.

L'entusiasmante progetto verde per festeggiare i 50 anni di attività dell’Hotel Terme Antoniano, prende il via il 20 aprile 2017 con la messa a dimora di un albero speciale, amato da un personaggio che tutto il mondo conosce: il grande scrittore e poeta tedesco Johann Wolfgang von Goethe.
L’albero si chiama Ginkgo biloba ed è una pianta antichissima le cui origini risalgono a 250 milioni di anni fa e per questo è considerato un fossile vivente.
A questo monumento della natura Goethe ha dedicato una poesia e proprio con questo albero inizia all'Hotel Terme Antoniano il percorso che crescerà di anno in anno con gli alberi più “famosi” del mondo.

___________________________________________________

L’albero Ginkgo biloba proviene originariamente dall’estremo oriente ed arriva in Europa nel XVIII secolo. A quel tempo le piante esotiche erano di moda, ma quello che aveva colpito di più Goethe era la forma delle foglie del Ginkgo. Guardandole sorge infatti la domanda, si tratta di un’unica foglia o di due foglie unite?
Goethe conosceva bene la botanica, ma era stata la simbologia ispirata dalla foglia bilobata del Ginkgo che l’aveva mosso a scrivere una poesia su questo albero particolare, dedicandola a Marianne von Willemer. Una grande affinità legava il poeta a questa donna sposata e la foglia del Ginkgo rappresentava le due parti che diventano un tutt’uno.

GINKGO BILOBA

La foglia di quest’albero, dall’oriente
affidato al mio giardino,
segreto senso fa assaporare
così come al sapiente piace fare.

E’ una sola cosa viva,
che in se stessa si è divisa?
O son due, che scelto hanno,
si conoscan come una?

In risposta a tal domanda,
trovai forse il giusto senso.
Non avverti nei miei canti
ch’io son uno e doppio insieme?
Settembre 1815

Traduzione: Daria e Klaus Müller

____________________________

Per saperne di più:

Il Goethemuseum di Düsseldorf conserva la versione originale della poesia “Ginkgo biloba“ su cui sono incollate le foglie dell’albero

A Weimar si trova un piccolo ma grazioso museo sul Ginkgo

L’orto botanico di Jena ospita un albero di Ginko di oltre 200 anni di età

Dettagli   
Rotaract Bolzano e Associazione Victor

Rotaract Bolzano e Associazione Victor

Sabato 15 aprile dalle 9.00 alle 17.00, il Rotaract club Bolzano-Bozen venderà delle uova di cioccolato in un banchetto allestito in Via Museo per l'associazione Victor. L'evento ha come scopo quello di raccogliere fondi per questa associazione formata da genitori di bambini con problemi di autismo.

Il Rotaract Bolzano-Bozen nasce il 28 dicembre 2016 grazie all'iniziativa del Rotary Club di Bolzano. Il 27 febbraio si è svolta la cerimonia di spillatura con consegna della Carta di costituzione (Certificate of Organisation) da parte del presidente del Rotary Club Bolzano Bozen Philipp Oberrauch alla presenza dei soci rotaractiani sudtirolesi, dei soci dei club di Trento, Rovereto e Riva del Garda e dei soci dei Rotary Club Bolzano, Merano e Bressanone. Presenti anche i rappresentanti del Distretto, gli assistenti del Governatore, il Governatore nominato, il presidente del comitato direttivo del Rotaract-Interact e il portavoce distrettuale del Rotaract.
“Siamo molto felici dell'opportunità che il Rotary Club di Bolzano ci ha voluto offrire”, ha detto la neoeletta presidente Anna Battisti, “Mirko Udovich della Commissione Giovani ci ha sostenuti, guidati e insegnato i valori del Rotary. Il nostro club vuole essere un punto di riferimento per i giovani di tutto il Sudtirolo e il bilinguismo è una delle nostre caratteristiche fondamentali, infatti circa la metà del gruppo è costituita da giovani di madrelingua tedesca”.
Per quest’anno il Rotaract si è posto come obiettivo di attivare i contatti con i Rotaract più vicini e di sostenere progetti rivolti al sociale con l’organizzazione di service, rivolti a soggetti diversamente abili, di cui sono già state contattate diverse associazioni locali.

Dettagli   
LILT Campagna di Prevenzione del tumore della prostata

LILT Campagna di Prevenzione del tumore della prostata

VISITE UROLOGICHE GRATUITE E CONFERENZA INFORMATIVA

Presso la sede LILT di Bolzano
in Piazza Loew-Cadonna 10

Nell’ambito della Campagna di Prevenzione del tumore della prostata, verranno effettuate nel mese di aprile presso la sede della Lega per la lotta contro i tumori di Bolzano visite urologiche gratuite per la prevenzione oncologica. Il tumore della prostata è tra i più frequenti nella nostra provincia con una incidenza di circa 450 nuovi casi all’anno.
Le prenotazioni per le visite si effettuano esclusivamente presso la Sede della LILT, tel. 0471 402000 dalle ore 8,30 alle 12,30, sabato escluso.

Grazie alla generosa disponibilità gratuita di medici specialisti e al di fuori del loro orario di di servizio ospedaliero, le visite verranno effettuate nei seguenti giorni:

Lunedì, 03.04.2017
Martedì, 04.04.2017
Giovedì, 06.04.2017
Lunedì, 10.04.2017
Martedì, 11.04.2017
Giovedì, 13.04.2017
Giovedì, 20.04.2017
Mercoledì, 26.04.2017
Giovedì, 27.04.2017

dalle ore 16 alle ore 19

Al paziente è richiesto di portare al momento della visita il test del PSA totale e libero che, grazie alla collaborazione del gruppo Bonvicini, potrà essere effettuato gratuitamente presso il Laboratorio Druso in via Novacella 32 a Bolzano, solo dopo la prenotazione effettuata alla LILT che ne darà comunicazione al Laboratorio.

CONFERENZA INFORMATIVA
rivolta a tutti i cittadini

Luogo e data:
Sede della Lega per la Lotta contro i Tumori in Piazza Loew Cadonna 10
Mercoledì, 5 aprile 2017 dalle ore 17 alle ore 19

Programma:

ore 17.00: Prof. Armin Pycha - Urologia Osp. Bolzano – “Prevenzione e diagnosi del tumore della prostata”

ore 17.15: Dott. Salvatore Palermo - Urologia Osp. Bolzano: “Terapia chirurgica“

Ore 17.30: Dott.ssa Susanne Baier - Oncologia Osp. Bolzano: “Terapia medica”

Ore 17.45: Dott.ssa Justina Waskiewicz- Radioterapia Osp. Bolzano: “Radioterapia”

Ore 18.00: Dott.ssa Carolina D’Elia - Urologia Osp. Bolzano: “Disfunzione erettile post-operatoria”

Ore 18.15: Discussione

In collaborazione con il Prof. Armin Pycha, Primario del Reparto di Urologia dell’Ospedale di Bolzano e con i suoi collaboratori

www.liltbolzanobozen.com

Dettagli   
Riapre la Chiesa di S. Giovanni in Villa

Riapre la Chiesa di S. Giovanni in Villa

I Volontari del Touring Club Italiano riaprono
la Chiesa di S. Giovanni in Villa
Sabato 25 marzo 2017 ore 10

Grazie ai Volontari del Touring Club Italiano, riapertura della Chiesetta di San Giovann in Villa, gioiello artistico di Bolzano.

Sabato 25 marzo dalle ore 10,00 alle 12,30 la chiesetta di S. Giovanni in Villa (a pochi metri da via Cavour e Ca’ de Bezzi, in pieno centro storico) sarà nuovamente liberamente visitabile per i cittadini e i turisti grazie all'iniziativa "Aperti per voi" del gruppo dei "Volontari per il patrimonio culturale" del Touring Club Italiano di Bolzano.

Si tratta di un'occasione importante per poter ammirare il celebre ciclo di affreschi trecenteschi che la chiesetta conserva al suo interno.

Inoltre i vistatori avranno l'opportunità di accedere gratuitamente al Museo di arte sacra di Bolzano: il Tesoro del Duomo di Bolzano.

L'iniziativa, promossa per il settimo anno consecutivo dalla rete consolare locale del Touring Club Italiano in collaborazione con la Prepositura del Duomo, prevede la visita della chiesetta ogni ultimo sabato di ogni mese fino ad ottobre compreso.

Vi aspettano il Console regionale del Touring Club Italiano Pietro Marangoni ed il Console di Bolzano del Touring Club Italiano Laura Piovesan Schütz

Per informazioni su queste iniziative e adesioni ai "Volontari per il patrimonio culturale" del Touring Club Italiano ci si può rivolgere allo 0471/979711.

Dettagli   
OK

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa